Tags:

dello strologo paita

La Spezia, Paita a Telenord: "Dello Strologo sia più chiaro sulla Gronda. Nessuna modifica del tracciato"

di Redazione

L'esponente di Italia Viva: "Dentro la coalizione che lo sostiene c'è chi vuole cambiare il progetto in corsa. Non staremo mai in un contesto simile"

Raffaella Paita lancia un messaggio inequivocabile ad Ariel Dello Strologo, candidato del centrosinistra alle prossime elezioni comunali di Genova. A Spezia, in occasione della cerimonia di inaugurazione al Deposito di Migliarina, l'esponente di Italia Viva e presidente della commissione trasporti della Camera ha parlato ai microfoni di Telenord: "Dello Strologo che ho visto e sentito parlare proprio dai vostri studi deve fare chiarezza, non basta dire di essere contento che la Gronda si farà. Con chi sta? Con chi vuol revisionare il progetto della Gronda, con chi vuole appoggiare solo il progetto per la A7 abbandonando la Gronda, oppure con chi come noi considera questo progetto fondamentale. Per ora le sue parole al riguardo sono state insufficienti e poco chiare".

Parole molto dure e chiare quelle di Raffaella Paita. "Dentro la coalizione che sostiene Dello Strologo e che ha sostenuto Ferruccio Sansa alle Regionali è emersa l'idea di cambiare il progetto e realizzare solo la A7. Noi non staremo mai in un contesto simile, per due motivi. Se noi revisionassimo quel progetto bisognerebbe ripartire dall'inizio con dei tempi lunghissimi e poi tecnicamente rifare solo la A7 non avrebbe alcun senso. Mi fa piacere che Dello Strologo sia contento se la Gronda va avanti, ma deve assumersi la responsabilità alla parte della coalizione che lo sostiene il suo impegno a non revisionare in alcun modo il progetto. Solo  di fronte a una chiarezza di questo genere potrò essere serena. Io mi sono data molto da fare in questi anni, da assessore e da parlamentare per un progetto essenziale prer Genova, per i genovesi, per i giovani, per gli autotrasportatori. Non c'è spazio per soluzioni alternative. Il fatto che le infrastrutture non vengano cambiate o revisionate costistuisce un pericolo per tutti noi, come sii è visto. Mi spiace che i 5 Stelle, oppure per una parte della sinistra non condividano certe posizioni ma per il bene di Genova serve altro. La sinistra deve far capire che lo  schema-Doria, del non fare sia qualcosa legato al passato. Occorre un cambio radicale".

Parole forti, destinate a lasciare un profondo segno. Tanto da far pensare che Italia Viva possa appoggiare il candidato del centrodestra. "Queste sono domande che mi sono sentita fare miliardi di volte. Ripeto solo che è in corso un dialogo. Poi, chi appoggerà Italia Viva non lo decide Raffaella Paita e nemmeno Matteo Renzi, ma i nostri organi".

Dalle parole della parlamentare emerge anche un certo orgoglio. "Vi invito a mettere in luce  quanto abbiamo fatto. Oggi ho dato qui l'annuncio che il progetto della Pontremolese è pronto e verrà presto presentato alla città della Spezia. Lavoriamo duramente sulla Aurelia bis a Ponente, lavoriamo sull'Aeroporto di Genova. Saremo piccoli, ma meritiamo attenzione e considerazione".