L'ultimo messaggio di Mattarella: "Mai sentito solo. Nutro fiducia, l'Italia crescerà"

di Edoardo Cozza

Nel discorso di fine anno il Presidente della Repubblica parla ai giovani: "Siete il presente" e invita a vaccinarsi: "Rifiutarsi offende chi non può riceverlo"

"Se guardo al cammino che abbiamo fatto insieme in questi sette anni nutro fiducia. L'Italia crescerà". Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha chiuso così il messaggio di fine anno agli italiani, in piedi davanti a una finestra che affaccia sui giardini del Quirinale. L'ultimo, visto che "a giorni il mio mandato finirà". In premessa il "grazie" agli italiani per la coesione mostrata in questi anni: "Anche nei momenti più bui, non mi sono mai sentito solo".

Ai giovani - con la citazione del professor Carmina, morto nella tragedia di Ravanusa - l'invito a avere fiducia e non scoraggiarsi: "Siete il presente, prendetevi il vostro futuro". Non è mancato un passaggio sull'emergenza Covid, con la sottolineatura dei "meriti di chi, fidandosi della scienza e delle istituzioni, ha scelto di vaccinarsi" perché "sprecare l'opportunità di vaccinarsi è anche un'offesa a chi non l'ha avuta".