Genova: si tuffa nel Bisagno per sfuggire all'arresto, ma la polizia lo "ripesca"

di Edoardo Cozza

Protagonista un 16enne che insieme a un coetaneo aveva tentato un furto in una tabaccheria a Molassana: inutile il ricorso all'inusuale metodo di fuga

Genova: si tuffa nel Bisagno per sfuggire all'arresto, ma la polizia lo "ripesca"

Si è buttato nel Bisagno per scappare all'arresto dopo avere tentato un furto in una tabaccheria in via Piacenza, a Molassana. Protagonista un ragazzo di 16 anni, di origine marocchina. La polizia lo ha recuperato dal fiume e arrestato insieme al complice, coetaneo.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti delle volanti, i due hanno cercato di forzare la saracinesca del negozio. I rumori hanno insospettito alcuni residenti che hanno chiamato la polizia. Quando sono arrivati i poliziotti, i due sono scappati: uno si è lanciato nel fiume mentre l'altro ha cercato di scappare tra le macchine. Per entrambi tentativi di fuga senza successo