Genova, sabato decine di writers al Cep per colorare i muri di via Novella

di Alessandro Bacci

Appuntamento alle 10 quando diversi artisti inizieranno, ognuno prendendo una porzione degli oltre 700mq di muri, a realizzare i personali murales

Genova, sabato decine di writers al Cep per colorare i muri di via Novella

Sabato 30 ottobre, presso i muri di libera espressione di via Novella al Cep si terrà una sessione dal vivo di alcune decine di writers provenienti da tutta la Liguria. I muri di libera espressione sono stati promossi al Cep dagli artisti Drina e Giuliogol con il Circolo ARCI Pianacci.

Il muro di via Novella è stato chiamato dagli organizzatori “138slm Free Wall Art Cep” dove 138 slm indica l’altitudine (Sul Livello del Mare) dei muri richiamando la posizione tra colline e mare tipico delle colline delle periferie del ponente. "Invitiamo tutti a vedere il lavoro, dal vivo di questi artisti - scrive il circolo Pianacci - la giornata inizierà alle ore 10 di mattina quando i diversi artisti inizieranno, ognuno prendendo una porzione degli oltre 700mq di muri liberi, a realizzare personali murales. I muri sono stati presentati alla città solo sette giorni fa è già si è attivato il mondo dei writers, molti dei quali avevano seguito da vicino le fasi del progetto."

Tra i writers saranno sicuramente presenti “Rois One”, writer genovese che da tempo si è fatto portavoce (soprattutto per i suoi colleghi più giovani) dell’esigenza di spazi legalizzati nei diversi municipi genovesi, che ora possono trovare nel Patto di collaborazione stipulato al Cep una concreta traccia da seguire, Drina e Giuliogol, promotori del patto di collaborazione, Giovanni Shen Two, storico writer della Valpolcevera.

I writers, bombolette alla mano, inizieranno a decorare i muri “legalizzati” di via Novella, che unitamente ad altri spazi disponibili presso l’Area Pianacci vanno a comporre un’offerta di oltre 700mq che, in virtù del Patto di collaborazione sottoscritto dai proponenti con il Municipio VII Ponente, non sarà soggetta a sanzione in caso di sopralluogo della polizia locale.

Un’assoluta novità che, evidentemente, è una risposta ad un’esigenza che era particolarmente sentita nella nostra città. L’evento, meteo permettendo, proseguirà fino alle 16, ma già all’ora di pranzo sarà possibile intravvedere il risultato di questa performance collettiva. Da oggi è attiva anche la pagina Facebook che raccoglierà le immagini delle opere che andranno a valorizzare i muri di libera espressione del Cep e che, come detto, ricorda la collocazione dei muri.