Genova, Paita sulla Gronda: "Basta ritardi, si rispettino le tempistiche"

di Edoardo Cozza

La parlamentare di Italia Viva dopo l'incontro in Confindustria: "Nessuno pensi a cambiare progetto, significherebbe ricominciare da capo"

Genova, Paita sulla Gronda: "Basta ritardi, si rispettino le tempistiche"

"Questa mattina Confindustria Genova ci ha chiamato per chiedere ai parlamentari l'impegno con ogni forza per la b". Lo scrive su Facebook Raffaella Paita, deputata di Italia Viva. "Ho colto l'occasione - continua- per dare alcuni aggiornamenti su questa infrastruttura strategica: deve essere approvato il progetto esecutivo e il Ministero ha indicato che dovrebbe avvenire tra giugno e luglio, per poi partire con la fase realizzativa. È importante seguire con precisione queste tempistiche per evitare ulteriori ritardi. Ed è necessario che si inizi la realizzazione della Gronda con l'attuale governo anche perché, come abbiamo visto in passato l'opera era stata bloccata per il potere di interdizione dei 5 Stelle, e ora non deve venire in mente a nessuno di cambiare il progetto perché questo significherebbe ricominciare da capo l'iter approvativo. Questo è il mio impegno - ha concluso -. Abbiamo fatto il punto anche sullo stato di attuazione delle varianti Aurelia nelle varie città della Liguria, sul Terzo Valico e sul tunnel Fontanabuona. E ho colto l'occasione per lanciare il mio prossimo grande obiettivo: la realizzazione della nuova autostrada Serravalle-Milano".