Genova, messa in Santo Stefano e corteo per le vie del centro contro la guerra in Ucraina

di Marco Innocenti

La comunità ucraina della Liguria torna a chiedere il cessate il fuoco. Lunedì alle 20 la fiaccolata organizzata dal Comune di Genova

Genova, messa in Santo Stefano e corteo per le vie del centro contro la guerra in Ucraina

Prima la messa nell'Abbazia di Santo Stefano, alle 10.00, poi il corteo da Via XX Settembre, piazza De Ferrari e via San Lorenzo e, infine, un momento di preghiera davanti alla cattedrale. Sono le tappe della mattinata di riflessione e raccoglimento per chiedere lo stop alla guerra in Ucraina. Una manifestazione che segue, a poche ore di distanza, quella di sabato pomeriggio a Genova come in molte altre piazze della Liguria e di tutta Italia, una manifestazione per chiedere a gran voce che si facciano finalmente tacere i cannoni e si torni a far parlare la diplomazia.

La comunità ucraina nella nostra città scende quindi in strada, come già fatto altre volte dall'inizio dell'invasione russa pochi giorni fa. Domani, lunedì 28 febbraio, è prevista la fiaccolata per la pace organizzata dal Comune di Genova: alle 20 dall'abbazia di Santo Stefano ci si muoverà verso piazza De Ferrari. Al corteo saranno presenti anche il sindaco Marco Bucci e il presidente di regione Liguria Giovanni Toti, oltre ai rappresentanti della comunità ucraina di Genova e della Liguria.