Genova, installati i tutor in corso Europa: a breve la fase di sperimentazione

di Alessandro Bacci

I dispositivi sono in grado di calcolare la velocità media e sono stati posizionati tra Quinto e Quarto. Previsti in futuro anche autovelox fissi

Genova, installati i tutor in corso Europa: a breve la fase di sperimentazione

La novità era stata annunciata già mesi fa, adesso il nuovo tutor in corso Europa a Genova sta diventando realtà. Da qualche giorno decine di utenti sui social hanno espresso tutta la propria preoccupazione per le nuove telecamere montate all'altezza di Quinto. Si tratta degli stessi dispositivi già visti in lungomare Canepa e sulla Guido Rossa che sono in grado di registrare la velocità media dei mezzi in transito. Secondo i dati del Comune, corso Europa è tra le arterie più a rischio incidenti in città dove in passato sono stati rilevati passaggi a 150 chilometri orari.

L'intervento non riguarderà l'intero tratto di corso Europa ma solamente l'area, a grandi linee, tra Quinto e Quarto. Le nuove telecamere sono state posizionate sia in direzione Levante che Ponente ed entreranno in funzione a breve. Ovviamente le date ufficiali saranno comunicate dal Comune e, come successo sulla via Guido Rossa e in lungomare Canepa, una volta entrate in funzione partirà il periodo di sperimentazione. Una volta terminati i test, scatterano le multe in caso di infrazione.

Ma non è finita qui. In futuro in corso Europa saranno installati anche degli autovelox fissi con funzionamento differente. In questo caso i dispositivi multeranno chi supererà il limite di velocità in quel determinato tratto a differenza del tutor che calcola la velocità media. Un provvedimento che forse metterà la parola fine ai vari capottamenti e incidenti che da anni si verificano nella zona a causa della forte velocità.