Tags:

Genova polizia locale

Genova, ecco la nuova centrale della Polizia Locale. E' tra le più avveniristiche d'Italia

di Redazione

ll nuovo quartier generale è all'insegna della tecnologia, degli spazi aperti ed è dotato di ampie vetrate sulla città

Genova, ecco la nuova centrale della Polizia Locale. E' tra le più avveniristiche d'Italia

Nuova centrale operativa della polizia locale di Genova. Al 10^ piano del Matitone, dopo due anni e mezzo di lavori e 800 mila euro finanziati dal cosiddetto Decreto Salvini, il nuovo quartier generale è all'insegna della tecnologia, degli spazi aperti ed è dotato di ampie vetrate sulla città.

La centrale operativa è formata da sei postazioni operatore e tre di centralistica, con monitor di ultima generazioni e processi i7, che permettono di lavorare su software avanzati di video-analisi, utili per esempio per la lettura delle targhe delle vetture. All'avanguardia anche le comunicazioni radio con livelli di sicurezza che rendono impossibile il blackout. A completare il tutto uffici, sale riunioni, un "acquario" insonorizzato per le dirette televisive o streaming. 

Nella nuova centrale la dotazione di maggiore impatto è un videowall, una parete che ospita 16 schermi da 55'' ed è uno dei più grandi in Italia a disposizione di un comando di polizia.

 Il sindaco di Genova Marco Bucci: "La centrale operativa è una delle migliori se non la migliore in Italia. Abbiamo le tecnologie più moderne sul mercato e l'impegno a tenerle aggiornate grazie al partner Liguria Digitale. Il servizio per la città è evidente, dal controllo del traffico e della sicurezza alla gestione delle situazioni difficili. Quando siamo arrivati 5 anni la polizia locale non arrivava a 800 unità, oggi siamo a 1200, abbiamo fatto un enorme passo avanti, le telecamere erano 750 e oggi sono quasi 1200, con l'obbiettivo di arrivare a 2000 nel giro di un anno e mezzo. Stiamo facendo molto per la sicurezza dei cittadini, sappiamo che a volte gli interventi come quelli del controllo della velocità non piacciono ma sappiamo che la salvaguardia di una vita è la cosa più importante".