Tags:

acquario caravelle

Genova, Dea Capital entra nell'Acquario. Il Gruppo Costa Edutainment rileverà le Caravelle di Ceriale

di Redazione

Alla guida del Gruppo rimane come Presidente Giuseppe Costa. Accanto a lui Andrea Varnier come amministratore delegato

Genova, Dea Capital entra nell'Acquario. Il Gruppo Costa Edutainment rileverà le Caravelle di Ceriale

DeA Capital Alternative Funds SGR (società del Gruppo DeA Capital) e il Gruppo Costa Edutainment hanno sottoscritto un accordo di partnership per supportare lo sviluppo dei prossimi anni dell'azienda.

Costa Edutainment è leader in Italia nella gestione di siti e grandi strutture pubbliche e private dedicate ad attività ricreative, culturali,
didattiche e di ricerca scientifica e gestisce 10 strutture a livello nazionale e internazionale: l'Acquario di Genova, uno dei più grandi acquari in Europa, la Biosfera, l'ascensore panoramico Bigo e, dal 2022, la Città dei bambini e dei ragazzi.
Sul territorio nazionale l'Acquario di Cattolica, i parchi Oltremare, Aquafan e Italia in Miniatura sulla riviera romagnola, l'Acquario di Livorno in Toscana. Gestisce inoltre il
Mediterraneo Marine Park a Malta. Costa Edutainment accoglie circa 3 milioni di visitatori all'anno.
   L'operazione prevede l'ingresso nel capitale del Gruppo Costa Edutainment con una quota del 10%, grazie ad un aumento di capitale per 5 milioni, nonché l'immissione di risorse finanziari per  35 milioni attraverso l'emissione di un prestito
obbligazionario convertibile.
Alla guida del Gruppo rimane come Presidente Giuseppe Costa. Accanto a lui, nella funzione di Amministratore Delegato, fa il suo ingresso Andrea Varnier.
Nell'ambito dell'operazione il Gruppo Costa Edutainment acquisirà due nuove strutture: il parco acquatico Le Caravelle e la struttura ricettiva CiRiBi entrambe a Ceriale (Savona).
   "Questa operazione - dichiara Giuseppe Costa, presidente e azionista di maggioranza di Costa Edutainment - è per noi un riconoscimento del successo di un modello di business che ha dimostrato negli anni di portare valore aggiunto e condiviso non solo all'azienda ma anche ai territori in cui opera e a tutti gli stakeholder coinvolti".  Per i manager di Dea Capital si tratta di un'operazione che conferma la volontà di affiancare aziende con alto potenziale di crescita.