Genova, ambulanti itineranti: "Non c'è posto per tutti e le tasse le dobbiamo pagare"

di Anna Li Vigni

"A cosa serve avere la partita iva e la licenza se hanno ridotto gli spai nei mercati?" A Sestri Ponente 50 posti in meno e a Sampierdarena almeno altri 10

Genova, ambulanti itineranti: "Non c'è posto per tutti e le tasse le dobbiamo pagare"

L

Al mercato dei Tre Ponti si incontrano anche venditori ambulanti di altre etnie. I prezzi sono bassi. Anzi bassissimi. C'è chi espone e vende merce addirittura a cinquanta centesimi al pezzo. Nonostante ciò le persone non comprano perchè non ci sono. E quei pochi che vanno al mercato non possono spendere e quindi non comprano. Il Green Pass non c'entra con gli acquisti. ci vuole tanto tempo per preparare il banco ed esporre la merce ma il tempo vola e all'una e mezza bisogna già smontare tutto. 

Barbara Zenobio, del sindacato degli spuntisti, racconta il disagio di chi arriva al mercato per lavorare e aprire il banco e invece deve andarsene a casa perchè non c'è posto per tutti."Se non ci chiudono bene. Se ci danno più spazio è meglio. Se però non ci danno i posti non possiamo lavorare". A Sestri Ponente per esempio sono stati tolti 50 posti.