Genoa, il nuovo presidente Alberto Zangrillo: "Serietà, trasparenza e impegno"

di Alessandro Bacci

"Mi sento con una certa frequenza con Milito. Shevchenko? Il suo profilo risponde alla finalità primaria del progetto"

"Ringrazio 777 Partners per la fiducia che mi ha dato e cercherò di affrontare questo ruolo con serietà, trasparenza e impegno". Così il professor Alberto Zangrillo durante la sua presentazione a Palazzo Ducale come presidente del Genoa.

Grandissimo tifoso rossoblu, il primario dell'ospedale San Raffaele di Milano è elettrizzato per questa nuova avventura: "I miei primi ricordi sono di quando ero bambino - ha detto -. Giocatori a cui sono rimasto particolarmente legato? Io mi sento con una certa frequenza con Milito che quando ha saputo che andavo a ricoprire questo ruolo si è felicitato e ha detto che era a disposizione. L'ha fatto col cuore libero e con il cuore di quella persona che ha lasciato una parte di sé stesso in Italia e a Genova".

"E' un grande campione, un uomo internazionale che ho conosciuto ai tempi del grande Milan. Ci siamo abbracciati e ci siamo guardati negli occhi quando ci siamo incontrati". Così il neo presidente del Genoa Alberto Zangrillo, durante la presentazione a Palazzo Ducale parlando del nuovo allenatore del Grifone Andrij Shevchenko: "La scelta di un mister con il suo profilo risponde alla finalità primaria del progetto. E' un uomo che ha una capacità di interpretare nel modo migliore i filoni logici per fare un discorso differente"