Fiorentina-Sampdoria 3-1, Gabbiadini illude, la Viola ribalta tutto

di Alessandro Bacci

Dopo l'iniziale vantaggio la difesa commette due gravi disattenzioni. Callejon, Vlahovic e Sottil stendono i blucerchiati

Fiorentina-Sampdoria 3-1, Gabbiadini illude, la Viola ribalta tutto

La Sampdoria cade 3-1 al Franchi con la Fiorentina. Nuova battuta d'arresto per i blucerchiati dopo due vittorie consecutive. Mister D'Aversa effettua un leggero turn over inserendo Gabbiadini al posto di Quagliarella e Murru al posto di Augello. I blucerchiati partono bene passando in vantaggio ma ben presto di disuniscono ed emerge la maggiore qualità degli avversari.

La prima occasione è per la Viola, con Biraghi che su calcio di punizione mette i brividi ad Audero ma il pallone termina di poco alto sopra la traversa. Vlahovic al 9' tenta il tiro dalla distanza ma il portiere blucerchiato si fa ancora trovare attento e blocca il pallone in due tempi. La svolta al 14' con Manolo Gabbiadini che gira di testa un cross perfetto dalla destra del solito Candreva. Pallone nell'angolino basso, 1-0 per i blucerchiati e Fiorentina sorpresa nella prima azione offensiva degli avversari. La Fiorentina non si disunisce e al 23' trova il pareggio: cross di Sottil dalla sinistra a mezza altezza, il pallone attraversa tutta l'area di rigore e Callejon lo spinge in rete. 1-1 al Franchi, male la marcatura di Murru. La partita è piacevole con entrambe le squadre che spingono sull'acceleratore. Al 31' la Viola ribalta tutto con Vlahovic che di testa batte Audero su cross al bacio di Bonaventura. 2-1. La Samp non si fa abbattere e reagisce. Al 38' è Bereszynski a inserirsi in area dalla destra e a calciare di sinistro, il pallone termina di pochissimo alto. Al 45', però, la Fiorentina allunga. Bonaventura crossa dalla sinistra e Sottil spinge facilmente il pallone in rete, ancora una volta un pasticcio della difesa blucerchiata. Termina così il primo tempo.

La prima azione del secondo tempo arriva per la Samp al 49': Gabbiadini si ritrova un buon pallone da posizione defilata in area di rigore ma il suo destro è molle e il pallone termina solo sull'esterno della rete. Al 53' D'Aversa cambia tutto: dentro, Ciervo, Augello e Quagliarella al posto di Murru, Caputo e Verre. Al 58' è Gabbiadini a provare il destro al volo in area di rigore, Terracciano è attento e devia in angolo. Dopo il calcio d'angolo la Viola parte in contropiede con Sottil che sfrutta un grave errore di Augello in copertura da ultimo uomo, l'attaccante si presenta di fronte ad Audero ma apre troppo il piattone e il pallone termina sul fondo. I ritmi si abbassano nella ripresa e la Samp fatica a trovare soluzioni offensive per far male agli avversari. La Fiorentina è brava a controllare la gara nel finale mettendo gli avversari alle corde. La Sampdoria si deve arrendere, dopo l'iniziale vantaggio di Gabbiadini la Viola porta a casa il match.