Arresto Ferrero, le intercettazioni: "Ecco perché cerca di prendere i soldi della Sampdoria!"

di Edoardo Cozza

Il commercialista Vidal ipotizzava che l'ex presidente volesse usare fondi della Samp per chiudere transazioni civili sui fallimenti di società cinematografiche

Arresto Ferrero, le intercettazioni: "Ecco perché cerca di prendere i soldi della Sampdoria!"

"Ohi, adesso ho capito perché cerca di prendere i soldi della Sampdoria!": a parlare è Gianluca Vidal, commercialista di Massimo Ferrero e membro del consiglio d'amministrazione della società blucerchiata. La frase viene fuori dai verbali dell'inchiesta della procura di Paola, in provincia di Cosenza, che ha portato all'arresto dell'ormai ex presidente della Samp per bancarotta e altri reati societari. Il commercialista si riferisce al fatto che Massimo Ferrero dovesse coprire i costi delle transazioni civili di due società cinematografiche (la ' Blue Cinematografica' e la 'Blu Line') per un totale di 250mila euro. Ma il quadro dei conti di Ferrero appare drammatico e lo traccia, nella stessa intercettazione, ancora Vidal: "Ha fino a 200 milioni di debiti". 

Un quadro, quello che emerge, particolarmente grave e dalla telefonata tra Vidal e il braccio destro di Ferrero, Andrea Diamanti, emergono altri aspetti su una gestione di conti e società che sembra scriteriata: "Il vero problema è Massimo Ferrero. Perché? Perché Massimo Ferrero è un eccezionale commerciale, ma è anche il peggior nemico di se stesso... dice di non essere avido, ma in realtà vuole sempre di più". 

Sempre nell'intercettazione tra Vidal e Diamanti si parla di un investimento immobiliare che sarebbe fortemente voluto dalla figlia Vanessa. Si parla di una struttura di 270 metri quadri, di cui solo 91 sarebbero regolari: "Quando mi ha parlato di questo progetto gli ho detto Massimo mi fai quasi ridere… sei pieno di debiti… non sai come ne uscirai e pensi a comprare?" dice Vidal. 

Diamanti prosegue nell'analisi della situazione finanziaria: "È stata fatta talmente tanta m... dentro queste società che è veramente preoccupante come sono state gestite... Il tema è che se gli dici che stai chiudendo la vendita di una società ad ottanta, lui ne vuole cento. Se gli dici cento… ne chiede centoventi. Mi sembra di lavorare per uno limitato. Lui mi dice… io voglio prendere più di questo… io gli dico Massimo ma sei fallito…!". 

Nelle carte, anche un'intercettazione tra Vanessa Ferrero e Gianluca Vidal, dove si conferma come Massimo Ferrero non prenda minimamente in considerazione l'idea di disfarsi della Samp: "Sul discorso Sampdoria papà proprio non ci pensa a venderla potrebbe continuare a tenerla andando avanti così!" afferma la figlia, che precisa di non avere nulla a che fare con la società blucerchiata: "La Sampdoria come questione l’ho lasciata a mio padre. Se la vede lui. Anche se è mia". 

Vanessa Ferrero, ieri finita ai domiciliari, è stata intercettata anche in una telefonata col compagno, dove raccontava di una lite con il padre: "Niente l’ho mandato a quel paese mi ha il rotto il ca.... Lui, la moglie e tutti questi falsoni di m…. Sono l’unica figlia che non gli ha mai rotto il ca... Della ca... di squadra mo ce stanno i problemi e hanno magnato tutti… l’ho presa a 100mila l’ho dati come acconto casa e mi ritrovo che pezze al cu...?"

 

 

(si ringrazia Fabio Benincasa - Corriere di Calabria)