Giovedi, 19 settembre 2019  

Farmacie disagiate e rurali in Liguria, in arrivo 150mila euro

Aiuto regionale per coprire le aree depopolate garantendo il servizio di distribuzione farmaci agli abitanti
2019-06-12T12:49:44+00:00

Un contributo di 150mila euro per il 2019 a favore delle farmacie disagiate, rurali e non, per garantire una distribuzione sempre più capillare su tutto il territorio regionale. La Giunta regionale ligure ha approvato la delibera che prevede lo stanziamento delle risorse a favore di Alisa per il successivo trasferimento alle Asl del territorio regionale.

La delibera riguarda le farmacie a basso fatturato che abbiano realizzato un volume d’affari non superiore a euro 150mila euro, indipendentemente dal comune o centro abitato in cui si trovano. L’ammontare del singolo contributo dipende dal numero delle richieste pervenute e dal periodo e orario di effettiva apertura dell’esercizio. Per le farmacie che hanno iniziato l’attività nel corso dell’anno, il contributo è calcolato su base mensile.

“Lo spopolamento in alcune zone del nostro territorio – spiega l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale – può creare difficoltà di carattere economico alle farmacie, determinando una carenza del servizio di assistenza farmaceutica. Da qui la necessità di garantire, attraverso la concessione di un contributo, la permanenza e la capillarità delle farmacie su tutto il territorio regionale”.

TELENORD