EUROCONTROL chiede un’azione comune per affrontare i ritardi nel controllo del traffico aereo

di Carlotta Nicoletti

2 min, 11 sec

Il traffico è aumentato tra il 10% e il 20% rispetto al 2019 in gran parte dello spazio aereo europeo, la crescita più alta di sempre in termini di traffico aereo in Europa

EUROCONTROL chiede un’azione comune per affrontare i ritardi nel controllo del traffico aereo

 

 EUROCONTROL ha incontrato lunedì i rappresentanti dei fornitori di servizi di navigazione aerea (ANSP), degli operatori di aeromobili (AO), degli aeroporti (APT) e degli operatori di terra (GH) europei per discutere le azioni da intraprendere per affrontare i ritardi nella rete europea di controllo del traffico aereo.

Il traffico – riferisce una nota di Eurocontrol – è aumentato tra il 10% e il 20% rispetto al 2019 in gran parte dello spazio aereo europeo, la crescita più alta di sempre in termini di traffico aereo in Europa. A giugno 2024, c’erano in media 33.671 voli giornalieri, rispetto ai 32.010 di giugno 2023, un aumento del 5,2% su tutta la rete. I ritardi sono di 1,1 milioni di minuti in più per giugno 2024 rispetto a giugno 2023, passando da 3,6 milioni di minuti a 4,7 milioni di minuti. Le condizioni meteorologiche hanno avuto un ruolo importante in questo aumento, con ritardi meteorologici in rotta aumentati da 1,3 milioni di minuti a giugno 2023 a 2 milioni di minuti a giugno 2024.

Durante l’incontro, Iacopo Prissinotti, Director Network Management presso EUROCONTROL, ha sottolineato la necessità che tutti gli ANSP, le compagnie aeree, gli aeroporti e gli operatori di terra rafforzino gli sforzi collaborativi per affrontare la situazione. Ha evidenziato cinque aree chiave di azione: dare priorità alle partenze della prima rotazione, essere disciplinati nell’esecuzione dei piani di volo, fornire capacità concordate e mantenere orari di volo realistici, inclusi i tempi di turnaround. Ha inoltre sottolineato che i ritardi dovuti alle condizioni meteorologiche mostrano chiaramente che c’è bisogno di un approccio rivitalizzato al processo di pianificazione pre-tattica e gestione tattica delle condizioni meteorologiche attraverso il Network Manager Operations Centre.

“L’estate 2024 si sta rivelando particolarmente impegnativa a causa della forte crescita del traffico e della saturazione della rete, combinate con condizioni meteorologiche avverse. Poiché la sicurezza è sempre la nostra massima priorità, è ancora più cruciale che tutti siano a bordo e invitiamo tutti gli stakeholder operativi a fornire la capacità e la flessibilità che si sono impegnati a garantire. Come azione immediata, tutti gli stakeholder operativi dovrebbero dare priorità al decollo puntuale del primo volo della giornata, il che contribuirà a prevenire ritardi a catena. Poiché l’aviazione continuerà a crescere fino all’estate e a una velocità senza precedenti negli anni a venire, è assolutamente essenziale rafforzare l’approccio incentrato sulla rete e la partnership tra tutti gli stakeholder operativi e con il Network Manager come unica soluzione per consentire una crescita sostenibile”, ha detto Iacopo Prissinotti, direttore responsabile della rete EUROCONTROL

 

© Telenord Srl
P.IVA e CF: 00945590107
ISC. REA - GE: 229501
Sede Legale: Via XX Settembre 41/3
16121 GENOVA
PEC: contabilita@pec.telenord.it
Capitale sociale: 343.598,42 euro i.v.
pubtelenord@telenord.it
Tel. 010 5532701
Informativa della privacy
Gestisci consenso
Scarica l'App di Telenord
Tutti i diritti riservati, vietata la copia anche parziale dei contenuti