Tags:

crociere Genova summit onorato Msc

Crociere fra ripartenza e sostenibilita, Onorato: "Liguria crede nel settore: continueremo a investire sulla regione"

di Marco Innocenti

Il Ceo di Msc Crociere fa il punto sulla riduzione delle emissioni: "Obiettivo -40% entro il 2030 ma siamo già arrivati a ridurle del 38%"

Sostenibilità e ripartenza del settore crocieristico dopo lo stop imposto dalla pandemia. Sono i due temi chiave intorno ai quali si è dibattuto al summit organizzato dal Clia Cruise Lines International Association. "E' un processo iniziato molti anni fa - spiega Gianni Onorato, Ceo di Msc Crociere - quando abbiamo iniziato a pensare a navi con propulsione alternativa ai combustibili fossili. L'altro passo è stato quello di investire nella ricerca con partner diversi anche in Italia per valutare nuove formule che possono essere l'idrogeno, le fuel cell e nuovi tipi di bio combustibili che permettano di essere sempre più puliti, per raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati, come quello della riduzione del 40% delle emissioni entro il 2030 rispetto a quelle che avevamo nel 2008. Msc è già al 38% quindi pensiamo di raggiungere in anticipo questo traguardo. Noi guardiamo al 2050. L'obiettivo è di rendere queste tecnologie utilizzabili per le grandi navi, accompagnando questo con interventi come l'elettrificazione delle banchine e misure che mirano a ridurre i consumi nell'attività quotidiana sulle navi".

"Stiamo rinascendo dopo lo stop per la pandemia - prosegue Onorato - ed è ovvio che lo si faccia partendo da casa nostra, quindi il Mediterraneo, l'Italia e in particolare Genova. Sarebbe utopistico pensare di tornare subito ai livelli di un anno record come il 2019 anche perché molti nostri clienti non hanno nemmeno avuto il tempo di prenotare ma siamo fiduciosi e quest'estate avremo già risultati molto interessanti. La Liguria investe nell'industria crocieristica e manifestazioni come questo summit testimonia che la Liguria crede nel settore, dal governatore Toti al sindaco Bucci. E' un segno di fiducia che fa da sprone per tutta l'industria a continuare a investire su Genova".