Condividi:


Covid19, coda di carri funebri a Staglieno per i funerali negati

Sino a diciotto veicoli in fila per il mesto saluto alle vittime del virus

Il lunedì è il giorno più triste perché si accumulano i funerali dell'intero fine settimana. Stamane all'ingresso del cimitero monumentale di Genova in coda c'erano sino a 18 carri funebri. Una processione muta e gonfia di dolore. Ai lati i familiari con le mascherine anichilliti e senza più lacrime da versare. 
A partire per l'ultimo viaggio sono quasi tutti anziani uccisi dal Covid19, buona parte arrivava dagli ospedali, qualcuno da case di riposo ed istituti. 
Ai familiari a causa del decreto che cancella i funerali per motivi sanitari resta solo il tempo di un saluto. 
Il portellone del carro funebre si apre, una carezza alla bara, un fiore deposto con cautela. Tre rintocchi di una campanella del cimitero che celebrano ogni arrivo.L'ultimo addio ad un papà o una mamma, una sorella o una nonna, si consuma così in mezzo alla strada, fra auto che transitano e i rari passanti con le mascherine.