Covid, Speranza vieta l’ingresso in Italia a chi è stato in India

di Gregorio Spigno

L’ordinanza è stata firmata nell’ottica di evitare uno sviluppo della variante indiana

Covid, Speranza vieta l’ingresso in Italia a chi è stato in India

Pugno duro da parte del Ministro della Salute Roberto Speranza: nessun arrivo dall'India, se non per i residenti in Italia che comunque dovranno sottoporsi a tampone e quarantena obbligatoria.

"Ho firmato una nuova ordinanza che vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in India - ha scritto sulla propria pagina Facebook -. I residenti in Italia potranno rientrare con tampone in partenza e all’arrivo e con obbligo di quarantena. Chiunque sia stato in India negli ultimi 14 giorni e si trovi già nel nostro Paese è tenuto a sottoporsi a tampone contattando i dipartimenti di prevenzione.
I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante indiana. Non possiamo abbassare la guardia. Venerdì è stato il giorno record per casi a livello mondiale con 893.000 positivi di cui 346.000 proprio in India".

Si teme, dunque, per un possibile sviluppo della variante indiana in Italia.