Condividi:


Covid-19, pugno duro contro i furbetti: ieri a Genova 211 denunce, un record

di Redazione

Ma i dati traggono in inganno: le segnalazioni facilitate dalle strade ora finalmente quasi deserte

Sono state solo 2286 le persone controllate a Genova sabato 21 marzo, ma ben 211 le denunce rifilate a chi era in strada senza avere un valido motivo per esserci. 
Lo dicono gli ultimi dati della prefettura che raccoglie il lavoro delle forze di polizia. Appena 24 ore prima, venerdì, i cittadini controllati erano stati 2992 e le denunce 133. Piu gente ma meno multe.
Giovedì invece 3571 verifiche e 152 denunce, mercoledì 3829 identificazioni e 134 segnalazioni alla procura. Come a ribadire, più si va avanti è minore è il numero delle persone in strada, anche se aumetano le denunce perchè ormai nessuno può accampare giustificazione del tipo, "non lo sapevo". E poi nel deserto è meno facile farla franca.

I numero di martedì scorso confermano l'andamento: ben 4194 persone controllate e solo 131 multe.
Da sabato il gioco è diventato più duro per via delle nuove restrizioni del sindaco Marco Bucci: vietato andare nei parchi, sul marciapiedi a mare della promenade di corso Italia e stop agli accessi su scogliere e spiagge. 

m.v.

Tags:

città deserta

Condividi: