Tags:

conte dpcm natale divieti

Conte: "Dal 21 dicembre al 6 gennaio stop agli spostamenti fra regioni"

di Marco Innocenti

Bar e ristoranti aperti anche a pranzo nelle zone gialle. Negozi aperti anche fino alle 21. Cashback del 10% ma solo nei negozi e non per acquisti online

Conte: "Dal 21 dicembre al 6 gennaio stop agli spostamenti fra regioni"

"Continueremo ad applicare il sistema dei colori per le regioni - ha detto il premier Giuseppe Conte in diretta - Si sta rivelando efficace e ci sta permettendo di dosare gli interventi, con misure differenziate. Nel giro di un mese abbiamo piegato la curva dei contagi riportando l'Rt sotto 1. registriamo anche un calo del numero di accessi ai Pronto Soccorso. Nel giro di un paio di settimane prevediamo che tutte le regioni diventino gialle. Stiamo evitando un lockdown generalizzato che avrebbe penalizzato tutto il paese. Se affrontassimo le festività con le misure delle aree gialle sarebbe inevitabile un nuovo rischio. Questo ci impone nuove misure che varranno fra il 21 dicembre e il 6 gennaio. Dobbiamo scongiurare il rischio di una terza ondata in gennaio".

Spostamenti

  • Spostamenti vietati fra una regione e l'altra, anche per raggiungere le seconde case
  • A Natale, Santo Stefano e 1° gennaio saranno vietati anche gli spostamenti fra Comuni
  • Divieto di spostarsi su tutto il territorio nazionale dalle 22 alle 5 del mattino. Il 31 dicembre il divieto varrà dalle 22 alle 7 del mattino del 1° gennaio
  • Ci si potrà spostare per esigenze lavorative, casi di necessità e motivi di salute o per prestare assistenza a non autosufficienti
  • E' sempre consentito il rientro nel comune di residenza, di domicilio o di abitazione

Rientri dall'estero

  • Chi rientrerà dall'estero per turismo fra il 21 dicembre e il 6 gennaio, dovranno sottoporsi alla quarantena. Anche i turisti stranieri in arrivo in Italia nello stesso periodo dovranno sottoporsi alle stesse misure

Impianti sciistici e crociere

  • Restano chiusi dall'entrata in vigore del dpcm, il 4 dicembre, e fino al 6 gennaio
  • Dal 21 dicembre al 6 gennaio sono sospese le crociere

Scuola

  • Dal 7 gennaio, riprende la didattica in presenza alle superiori di secondo grado. Sarà garantito il rientro in classe per il 75% degli studenti

Bar e ristoranti

  • Nelle aree gialle resteranno sempre aperti a pranzo, anche a Natale e Santo Stefano
  • Nelle aree arancioni resteranno aperti solo dalle 5 alle 22 ma solo in asporto. La consegna a domicilio è sempre permessa

Cene e veglioni

  • Forte raccomandazione a non ricevere a casa persone non conviventi

Alberghi

  • Restano aperti in tutta Italia ma il 31 dicembre, alla sera, divieto di organizzare veglioni o cene
  • I ristoranti degli hotel chiuderanno alle 18 del 31 dicembre e sarà consentito solo servizio in camera

Negozi

  • Potranno restare aperti in tutta Italia dal 4 dicembre al 6 gennaio fino alle 21
  • Dal 4 dicembre al 15 gennaio nei giorni festivi e prefestivi, nei centri commerciali saranno aperti solo farmacie, parafarmacie, sanitari, tabacchi, edicole, vivai 
  • E' previsto un extra cashback: dall'8 dicembre e fino al 31 dicembre, per chi paga con carte e app, rimborso del 10% fino ad un massimo di 150 euro. La misura vale per ogni tipo di acquisto, non varrà però per gli acquisti online. Basterà scaricare l'App Io e identificarsi con carta d'identità elettronica o Spid

"I vaccini arriveranno col nuovo anno - ha concluso poi Conte - Dobbiamo però avere pazienza. E' chiaro che questo sarà un Natale diverso da tutti gli altri ma non sarà certo meno autentico".