Tags:

Il lutto

Bucci: “Quando il mare è grosso, poi torna ad essere calmo”

di Antonella Ginocchio

Le parole del sindaco di Genova alla commemorazione delle vittime del coronavirus

A mezzogiorno Genova si è fermata. Un silenzio irreale, rotto dal suono delle campane, bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio osservato dai rappresentanti delle istituzioni locali in segno di lutto e di solidarietà. Il sindaco Marco Bucci, insieme al presidente del Consiglio comunale, Alessio Piana, ha partecipato alla cerimonia per commemorare le vittime del coronavirus, indetta da Anci nazionale in tutti i Municipi d’Italia.

Quando il mare è grosso, poi arriva anche il mare calmo”, ha detto il sindaco, nel cercar di rincuorare i genovesi in questo momento di grande difficoltà. “Non è un momento facile, ma noi genovesi sappiamo come fare, come fronteggiare le difficoltà”, ha aggiunto il primo cittadino, ricordando i molti momenti difficili vissuti dalla città, ma sempre superati con fierezza e tenacia. Il pensiero di Bucci è andato in particolare alle vittime dell’epidemia e ai loro familiari, ai quali – ha ribadito – bisogna star vicini. “Dobbiamo aiutarli a ritornare ad una vita normale”,ha detto il primo cittadino, che ha poi invitato i genovesi a compiere altri sforzi per rispettare il più possibile le regole che limitano gli spostamenti ed i contatti sociali, per sconfiggere il virus. “Limitare i contatti è il modo migliore per poter ritornare il più presto possibile ad una vita normale”

Stiamo combattendo contro un nemico invisibile che sta lasciando sul campo numerose vittime. – ha ribadito Bucci –. La giornata di oggi è dedicata a chi non c'è più, e penso soprattutto ai genovesi. A loro va il mio pensiero commosso, il mio ringraziamento sentito per quanto hanno fatto per la nostra città e la nostra comunità. Ai loro familiari va il mio abbraccio a nome di tutta la famiglia di Genova: non siete soli, con voi c’è la vicinanza di una città intera”.

Vorremmo dare un messaggio di speranza e di presenza delle istituzioni – ha sottolineato il presidente del Consiglio comunale Alessio Piana – non soltanto al fianco di tutte le famiglie che hanno subito un lutto, ma anche accanto a tutti coloro che in prima linea si stanno attivando a livello di paese e nella nostra città per combattere questo nemico invisibile. Un grazie particolare dall’amministrazione comunale e dal Consiglio a tutti i medici, agli infermieri, al personale della sanità, della protezione civile, a tutti i dipendenti del Comune e aziende, della Polizia locale, agli operatori dell’informazione, insomma a tutti coloro che garantiscono, in sicurezza, i servizi essenziali”.

Al fianco di Bucci e Piana erano presenti il vicesindaco Stefano Balleari e un agente della Polizia locale con il gonfalone della città