Begato, sigilli a 12 appartamenti in via Cechov. Viale: "Un servizio per la legalità"

di Alessandro Bacci

L'assessore: "La dimostrazione che questa amministrazione ha a cuore le periferie". L'operazione avvenuta nel giorno dell'apertura di via Maritano

Begato, sigilli a 12 appartamenti in via Cechov. Viale: "Un servizio per la legalità"

Sono 12 gli appartamenti di via Cechov, nel quartiere di Begato, ai quali la Polizia Locale ha messo i sigilli. Un’operazione iniziata alle prime luci dell’alba e che portato alla scoperta di tre appartamenti occupati in maniera abusiva. "L’operazione di oggi – spiega l’assessore alla Polizia Locale Giorgio Viale – è un servizio a favore della legalità e del rispetto di chi, in emergenza abitativa, è in lista d’attesa per un alloggio popolare. Operazioni come questa sono una dimostrazione che questa amministrazione ha a cuore le periferie e che le attenzioni che rivolge loro sono in un’ottica di risanamento a 360°". L’operazione è stata condotta dalla Polizia Locale.

Una notizia che arriva proprio nel giorno in cui gli abitanti hanno potuto attraversare nuovamente Via Maritano, la strada che collega i quartieri di Certosa e Bolzaneto. Una via che è rimasta chiusa per diversi mesi, in seguito ai lavori di demolizione della Diga di Begato, creando diverse problematiche alla viabilità nella zona, sia per i cittadini che per il trasporto pubblico, costringendo alcuni autobus a cambiare il proprio percorso abituale. Le ruspe sono ancora al lavoro per terminare i lavori di demolizione della cosiddetta Diga, una serie di palazzi che sorgevano in quella zona, ma intanto Via Maritano è stata riaperta al traffico per la soddisfazione dei residenti.