Via le mascherine, Murolo: "Merito della scienza non certo del governo e della sua maggioranza"

di Marco Innocenti

57 sec

Il responsabile cultura e innovazione di Fratelli d'Italia attacca poi sull'emergenza economica: "Non hanno saputo prevedere questa bolla energetica"

Un venerdì che molti, non solo a Genova, avranno segnato in rosso sul calendario, quello che ha visto decadere l'obbligo di mascherina nei luoghi all'aperto. Un passo avanti verso una quasi normalità accolto con favore anche da Giuseppe Murolo, responsabile cultura e innovazione di Fratelli d'Italia. "Non può che farmi piacere - commenta Murlo - ma credo che il merito sia tutto della scienza e della natura che ha fatto il suo corso. Sono sicuro che i partiti di maggioranza si prenderanno questo merito ma glielo lascio. Sono così contento, lasciamogli credere che sia stato merito di Speranza e dei pasticci che hanno fatto mentre nel resto del mondo è stata la scienza e non tutti quei provvedimenti contraddittori che hanno messo in campo in Italia".

"Adesso però - aggiunge - spero che dopo l'euforia della notizia, il governo si metta a lavorare per toglierci dalla tremenda crisi economica e sociale in cui è ridotta l'Italia. C'è un'emergenza economica spaventosa e un governo che non ha saputo prevedere questa bolla energetica, possa dirsi solo il governo dei peggiori e non certo dei migliori".