Terni-Foligno: RFI al lavoro contro il dissesto idrogeologico

di Carlotta Nicoletti

1 min, 38 sec

 Una galleria artificiale paramassi, lunga circa 40 metri per proteggere la ferrovia dai fenomeni di dissesto idrogeologico e rafforzare le pareti rocciose per 360 metri

Terni-Foligno: RFI al lavoro contro il dissesto idrogeologico

 

 Una galleria artificiale paramassi, lunga circa 40 metri per proteggere la ferrovia dai fenomeni di dissesto idrogeologico e rafforzare le pareti rocciose per 360 metri.

A costruirla – riferisce Fsnews – è stata Rete Ferroviaria Italiana, capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS lungo la linea Orte-Falconara tra Terni e Giuncano. Gli interventi rientrano nel più ampio progetto di mitigazione del rischio idrogeologico della zona, già interessata da un movimento franoso nel gennaio 2021. A questi lavori si aggiungono altri progetti finalizzati a potenziare la rete sulla linea Terni-Foligno.

E’ il caso della costruzione, sempre da parte di RFI, della cosiddetta Slab Track nella Galleria Balduini nella tratta Baiano-Giuncano, lunga circa 1700 metri. Lo Slab Track è una metodologia costruttiva innovativa, in cui il binario non ha massicciata con traversine e pietrisco ma è realizzato su una struttura prefabbricata in cemento armato. Il suo uso riduce la frequenza degli interventi manutentivi assicurando così maggiore regolarità alla circolazione ferroviaria.

Sulla stessa tratta. per potenziare ulteriormente la rete, sono stati anche eseguiti lavori nella stazione di Spoleto, legati alla realizzazione del nuovo ACC (Apparato Centrale Computerizzato), una vera e propria “cabina di regia” che, grazie alle potenzialità offerte dall’elettronica, gestisce in modo più efficace ed efficiente la circolazione ferroviaria, soprattutto in caso di criticità, garantendo una maggiore flessibilità nell’uso dei binari di stazione.

Proseguono inoltre i lavori per il raddoppio della Spoleto-Campello e per l’attivazione dell’ERTMS (European Rail Transport Management System), il più evoluto sistema per la supervisione e il controllo della marcia dei treni, tra Foligno, Terni e Orte.

Progetti importanti che consegneranno una rete più moderna e potenziata, grazie a lavori che hanno previsto l’investimento da parte di Rete Ferroviaria Italiana di 20 milioni di euro e hanno coinvolto circa 120 persone, tra dipendenti RFI e delle ditte appaltatrici.

© Telenord Srl
P.IVA e CF: 00945590107
ISC. REA - GE: 229501
Sede Legale: Via XX Settembre 41/3
16121 GENOVA
PEC: contabilita@pec.telenord.it
Capitale sociale: 343.598,42 euro i.v.
pubtelenord@telenord.it
Tel. 010 5532701
Informativa della privacy
Gestisci consenso
Scarica l'App di Telenord
Tutti i diritti riservati, vietata la copia anche parziale dei contenuti