Condividi:


Spezia, Italiano: "A Verona dobbiamo essere liberi di testa senza ansie e paure"

di Maria Grazia Barile

"Abbiamo un vantaggio di due punti sulla terzultima e dobbiamo fare di tutto per difenderlo, col Genoa non mi è piaciuto l'approccio alla gara"

Alla vigilia della trasferta di Verona, mister Italiano carica lo Spezia: "Ci avviciniamo all'obiettivo, non devono subentrare paure e ansie, bisogna giocare liberi di testa, e fare quello che si prova in settimana. Sapevamo già a inizio anno che sarebbe stato un campionato difficile, di sacrificio e di momenti negativi. Ci avviciniamo alla fine, abbiamo un vantaggio di due punti sulla terzultima e dobbiamo fare di tutto per difenderlo".

Il tecnico spezzino teme gli avversari di domani, in cerca di riscatto dopo una serie di sconfitte: "Il Verona sta attraversando un momento non bello, per noi sarà  una sfida difficile. Ho visto visto le ultime partite, è una squadra che manda tanti uomini in zona gol, che attacca con quasi tutti gli effettivi, e che deve essere affrontata con intensità e furore. Dobbiamo essere diversi da quelli visti a Genova, dove non mi è piaciuto l'approccio alla gara. Servirà un'altra concretezza nelle ultime cinque partite, dobbiamo essere più determinati e vogliosi di far gol. Dobbiamo migliorare su questo aspetto, perché le situazioni comunque le creiamo"