Condividi:


Sestri Levante, un weekend da tutto esaurito nonostante il traffico

di Eva Perasso

Il sindaco Valentina Ghio: "Buon afflusso di persone da Lombardia ed Emilia, è un'estate con meno stranieri, la situazione autostrade va sbloccata"

Un weekend da tutto esaurito a Sestri Levante: dalle code per accedere alla baia del Silenzio e alla sua spiaggia - monitorata ai tre ingressi aperti per accedervi da steward - al pienone nei locali della movida e nei ristoranti. Buoni afflussi anche nelle strutture ricettive, con una differenza rispetto al passato: molti turisti provenienti da fuori regione hanno pensato di ripartire lunedì per evitare la "bestia nera" del traffico e del blocco autostradale, che anche questo fine settimana non ha risparmiato la Liguria. 

Per Valentina Ghio, sindaco di Sestri Levante intervistata da Telenord, "è stato un weekend pieno di persone, nei locali, ristoranti, spiagge, su cui siamo intervenuti cercando di assicurare un po' di distanziamento. La domenica è stata un giorno in cui il distanziamento è stato messo a dura prova".

"Insieme ai sindaci del Tigullio orientale, Chiavari, Lavagna, Moneglia, abbiamo sollecitato Autostrade, il ministero, la Regione per sbloccare la situazione. Nonostante questo c'è stato un buon afflusso di persone dalle regioni come Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte. E' un'estate con meno stranieri, chi è venuto ha scelto di ripartire lunedì sperando di spezzare code e traffico", commenta il sindaco rispetto ai problemi di viabilità.

"Gli alberghi sono meno pieni degli altri anni fino ad oggi ma sono in ripresa, a luglio è previsto un incremento progressivo. Hanno fatto sold out case, bed and breakfast, seconde case, dove le persone hanno uno spazio che si gestiscono autonomamente. Ma tutti sono preoccupati per il traffico e per questo è molto importante che la situazione si sblocchi".