Sampdoria, occhi puntati sul colombiano Jorge Carrascal

di Marco Innocenti

Cassano lo ha definito "un potenziale fenomeno" ma per strapparlo al River Plate servono 15 milioni: si lavora al prestito con diritto di riscatto

Un numero 10 forgiato fra le difficoltà dei quartieri poveri di Cartagena, in Colombia. Questo è Jorge Carrascal, talento argentino del River Plate che avrebbe attirato le attenzioni di diversi club europei, fra cui anche la Sampdoria. Trequartista che può benissimo giocare anche da attaccante esterno, Carrascal è già stato definito da Antonio Cassano come "un potenziale fenomeno".

In molti lo paragonano già a Neymar ma lui si sfila da questo gioco, dicendo che il paragone è tutta un'invenzione della stampa colombiana. Lui piuttosto racconta la sua infanzia difficile fra le baracche di Cartagena: "In posti così - ha detto - o giochi a pallone oppure ti metti a rubare, finisci in carcere e vieni ucciso. Non ci sono altre vie".

Sul giocatore ci sarebbero diversi club, italiani ed europei, con l'interesse pressante dell'ambiziosa Fiorentina di Rocco Commisso, pronta a sedersi al tavolo delle trattative con il River Plate, sulla base di un cartellino che gli argentini valutano intorno ai 15 milioni di euro. Alla lista delle pretendenti si sarebbe aggiunta anche la Sampdoria, che propone la formula del prestito con diritto di riscatto