Sampdoria, Damsgaard: "Grazie del vostro supporto: non vedo l'ora di tornare in campo"

di Marco Innocenti

"Grazie anche alla società che mi ha permesso di trascorrere la convalescenza vicino alla mia famiglia e ai miei amici"

Sampdoria, Damsgaard: "Grazie del vostro supporto: non vedo l'ora di tornare in campo"

"E' bello essere tornato, sono felice di rivedere i compagni, molti sono cambiati ma sono contento di rivedere l'Italia e il bel tempo". Ha il sorriso stampato sulle labbra Mikkel Damsgaard, rientrato finalmente a Bogliasco dopo mesi lontano dai campi per il grave infortunio occorsogli nelle prime settimane di campionato. "Ho avuto molto supporto dalla mia famiglia e dai miei amici, - ha aggiunto il giovane danese - così come dai miei compagni di squadra. In tanti mi hanno mandato dei messaggi e mi ha fatto molto piacere. E' stato uno stimolo a dare sempre di più.  Mi dicevano che mi aspettavano e non vedevano l'ora di rivedermi. E' stato bello ritrovarli e sono contento di essere qui".

"E' difficile per me parlare dell'infortunio - ha aggiunto - Ero malato e sono stato in ospedale. E' stata dura ma sono guarito. Sto lavorando sodo per tornare a fare ciò che amo, giocare al calcio. Sono felice di star bene di nuovo e posso tornare a giocare. In Danimarca mi sono allenato molto duramente con fisioterapisti molto preparati e con Thomas che ha allenato tanti giocatori della nazionale. E' bravissimo nel suo lavoro e mi ha sostenuto molto. Anche la società mi ha aiutato permettendomi di tornare al mio paese perché è bello quando sei ricoverato stare con i tuoi cari e i tuoi amici. E' stato bello tornare a casa e vedere la mia famiglia ma anche allenarmi".

La Sampdoria che ha ritrovato è decisamente diversa da quella che ha lasciato mesi fa, a cominciare dal tecnico Marco Giampaolo. "Sono cambiate tante cose, è incredibile ma è bello vedere che stiamo giocando bene. Penso che siamo più motivati, giochiamo un bel calcio anche se c'è molto ancora da migliorare ma la direzione è quella giusta. Devo continuare ad allenarmi, in Danimarca il fisioterapista mi ha preparato una tabella e adesso che sono qui devo dimostrare quanto ho lavorato. Mi sto allenando duro per tornare prima possibile ma devo essere paziente. Voglio anche dire grazie a tutti, ho letto i vostri messaggi anche quelli su Instagram di chi mi diceva che aspettava il mio ritorno. I tifosi della Sampdoria mi hanno sempre sostenuto e io non vedo l'ora di tornare a giocare".

E per salutare, niente di meglio che un “Ciao a tutti, ci vediamo presto e forza Doria!”. Naturalmente in italiano.