Sampdoria, D'Aversa: "Primo tempo inguardabili e incommentabili: tutta mia la responsabilità"

di Marco Innocenti

"Nella ripresa siamo scesi in campo con dignità ma i primi 45' hanno compromesso tutta la gara. Il derby? Ripartiamo dall'orgoglio del secondo termpo"

Sampdoria, D'Aversa: "Primo tempo inguardabili e incommentabili: tutta mia la responsabilità"

"Mi assumo tutte le responsabilità di quanto fatto nel primo tempo". Sceglie di difendere la propria squdra, Roberto D'Aversa, al termine della gara persa contro la Lazio. Un 3-1 casalingo nel quale la Samp si sveglia troppo, troppo tardi, dopo aver messo in campo un primo tempo davvero da incubo, senza praticamente mai tirare in porta e sembrando del tutto in balia dell'avversario.

"Il primo tempo è stato troppo brutto per far sì che il risultato fosse positivo - ha detto D'Aversa - e me ne assumo io responsabilità. E i presupposti per i loro gol li abbiamo creati noi. Devo dire che tutti quelli che sono entrati nel secondo tempo hanno fatto bene. Ci sta perdere contro una squadra forte come la Lazio ma non così. Il mio futuro? Le voci circolano da mesi ma questi sono discorsi da rivolgere alla società più che all'allenatore".

Nella ripresa, poi, anche grazie ai cambi decisi dal tecnico, la squadra cambia marcia, crea occasioni ma non riesce a sfondare, se non nel finale, quando ormai è troppo tardi per sperare di raddrizzare la partita: "Abbiamo ricevuto tre schiaffi, non uno - ha detto ancora D'Aversa ai microfoni di Dazn - La squadra nella ripresa è andata in campo con dignità, ma i primi 45' hanno compromesso tutta la gara". 

E sul tecnico blucerchiato tornano ad addensarsi nubi tempestose, prima però c'è da panesare al derby. "Conosciamo bene l'importanza del derby e quanto vale per entrambe le squadre, ci arriveremo nel migliore dei modi ripartendo dall'orgoglio del secondo tempo. E' una di quelle gare dove non si deve ragionare ma fare di tutto per vincere".