Sampdoria, D'Aversa: "Le difficoltà non devono essere un alibi: serve continuità"

di Marco Innocenti

"Dobbiamo avere lo stesso atteggiamento mostrato nel derby o contro il Torino in Coppa Italia e la classifica migliorerà di conseguenza"

E' la continuità l'obiettivo primario che Roberto D'Aversa si pone per questa ripresa del campionato, con la gara contro il Cagliari che domani vedrà la Sampdoria scendere di nuovo in campo. "In questo momento dobbiamo ragionare sull'ultimo periodo - ha detto D'Aversa - ed essere bravi a dare continuità, riprendendo come abbiamo finito. Ci siamo fissati un minicampionato da Salerno e da lì abbiamo fatto un bel percorso. Ci vuole resilienza per ragionare su quelli che siamo e non su quello che abbiamo in questo momento, perché le difficoltà non devono essere un alibi. Anzi, dobbiamo ragionare sulla partita d'andata che è un ricordo ancora vivo e tutti devono dare il 200% per far sì che abbia un esito positivo perché è una partita molto importante, è uno scontro salvezza".

"Io credo che dobbiamo ragionare sulle qualità degli avversari senza guardare alla posizione di classifica - ha aggiunto - Col girone di ritorno tutte le gerarchie vengono azzerate. La squadra che affronteremo ha delle qualità ma noi non siamo da meno, dobbiamo anzi ragionare sulle nostre qualità perché il risultato finale finora è dipeso sempre soprattutto da noi stessi".

"La classifica è migliore ma quando si riparte si riazzera tutto quindi dobbiamo essere bravi a tenerli lontani da noi. Ogni singola partita però va affrontata come abbiamo fatto nel derby o in Coppa Italia col Torino. Noi dobbiamo avere quell'atteggiamento a prescindere dall'avversario e dalla posizione in classifica. Quando portiamo a casa un risultato positivo, di conseguenza la classifica migliora. Il presidente Lanna è stato un giocatore importante nella storia di questo club, l'ho conosciuto anche prima e traspare la sua passione per questa maglia. Gli auguro grandi successi in questa nuova veste".