Tags:

rapallo

Rapallo, Cassano al genoano Bassetti: "Una gradinata come la Nord fai fatica a trovarla in Italia"

di Matteo Angeli

"Si è vero stavo per venire al Genoa ma Garrone all'ultimo mi ha convinto Anche dopo quell'esperienza Preziosi mi voleva ma non me la sono sentita"

Al Golf Club di Rapallo una giornata all'insegna dello sport e della beneficenza. All'Invitational Shipping Pro - Am di Golf ieri anche il professor Matteo Bassetti e Antonio Cassano che hanno scherzato a lungo ai nostri microfoni.

"Mi spiace che il Genoa sia retrocesso - ha detto l'ex giocatore della Sampdoria - ho sperato fino all'ultimo che si salvasse, il derby mancherà alla città. Ho più amici genoani che sampdoriani. Devo ammettere poi che un pubblico come quello del Genoa non ha eguali. Una gradinata come la Nord, e lo dico a malincuore, fai fatica a trovarla in Italia. Con il Bologna era una cosa allucinante, spero che questa proprietà riesca centrare subito la promozione"

Quindi la conferma che "si è vero stavo per venire al Genoa, poi mi ha chiamato Garrone che mi ha detto: "Stai andando di la?, vieni subito da noi" e mi ha convinto. Anche dopo quell'esperienza Preziosi mi voleva ma non me la sono sentita con due bambini che abitano a Genova, fossi stato da solo chissà...".

Bassetti è poi tornato sul rigore di Crsicito: "Non siamo retrocessi per quel rigore che è comunque frutto di una politica societaria sbagliata. Era stato nmesso in disparte e poi recuperato la sera prinma della partita. Lui è andato a batterlo con grande coraggio ma forse non aveva la testa. La nuova proprietà ha da imprare ancora molto, forse ha avuto un po' di presunzione nella gestione di certi giocatori".