Primo giorno di scuola in Liguria, tra la paura della Dad e i dubbi sul Green Pass

di Marco Innocenti

Prima campanella dell'anno per migliaia di studenti in tutta la Regione. Ecco la situazione a Genova e nel Tigullio

Prima campanella dell'anno per migliaia di studenti in tutta la Liguria. A farla da padrone, un po' dappertutto, è ovviamente l'entusiasmo di poter finalmente rivedere compagni e insegnanti ma, inutile negarlo, in tutti serpeggia un po' di timore di dover tornare in Dad. Almeno stamani, però, nessuno ci vuol pensare.


A Genova come in tutte le altre città grandi e piccole della nostra regione, i bambini e i ragazzi sono tornati fra i banchi con il sorriso sulle labbra, purtroppo ancora nascosto dietro alle mascherine, ma con la speranza che l'anno scolastico vada il più liscio possibile.

Qualcuno non ha dormito per l'eccitazione, qualcun'altro si è svegliato all'alba per scegliere cosa indossare ed anche fra i genitori l'emozione era palpabile, specialmente fra quelli che hanno accompagnato i figli al "debutto" in una nuova scuola.