Peste Suina, un altro caso a Mignanego. Anche a Genova un laboratorio per i test sul virus

di Redazione

L'Istituto zooprofilattico sperimentale ha ottenuto in sede nazionale la certificazione per l'esecuzione delle prove di laboratorio necessarie per la ricerca

Peste Suina, un altro caso a Mignanego. Anche a Genova un laboratorio per i test sul virus

Risposte concrete in tempi rapidi.

È quello che richiede l'epidemia della Peste suina africana che ha colpito i territori di Liguria e Piemonte.

Per contrastarla efficacemente il Direttore generale dell'Istituto zooprofilattico sperimentale Angelo Ferrari, ha ritenuto fosse strategico il potenziamento dei laboratori liguri. Per svolgere l'attività è stato assunto un tecnico di laboratorio biomedico.

Ma a permettere la riuscita dell'operazione sono stati l'impegno e la collaborazione del personale dell'Istituto.

La sede di Genova ha così ottenuto dal Centro di Referenze Nazionale per lo studio delle malattie da pestivirus e da asfivirus la certificazione per l'esecuzione dei test diagnostici per la ricerca del virus della PSA.

L'aggiunta di nuovo laboratorio alla rete dei controlli è strategicamente essenziale in previsione delle attività di depopolamento dei cinghiali perché permetterà di ridurre i tempi di risposta delle indagini diagnostiche, garantendo risposte immediate a istituzioni e cittadini. 

Un nuovo caso di positività alla peste suina è stato scoperto oggi  a Mignanego, in provincia di Genova.

Lo comunica lo Zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta.

Con il nuovo caso, i contagi complessivi riscontrati a partire dal primo ritrovamento il 27 dicembre scorso salgono a quota 96, dei quali 58 Piemonte e 38 in Liguria. L'area colpita dalla malattia parte dalla provincia di Genova e si estende in direzione del Piemonte fino a Serravalle Scrivia. 
PL/