Peste suina, Andrea Costa: "Siamo di fronte a un'emergenza. C'è preoccupazione"

di Tiziana Cairati

"Dobbiamo porci il problema di ridurre la popolazione dei cinghiali per evitare che il virus, che non è trasmissibile da animale a uomo, possa espandersi"

Peste suina, Andrea Costa: "Siamo di fronte a un'emergenza. C'è preoccupazione"

"Credo siamo di fronte ad una emergenza e dobbiamo porci il problema di ridurre la popolazione dei cinghiali, io credo che questa emergenza possa servire anche a risolvere un altro problema cioè che i cinghiali ormai sono presenti nei nostri quartieri e nelle nostre città.

Rispetto la sensibilità di tutti, ma credo di fronte ad una emergenza di questo tipo serva un piano e dobbiamo darci delle priorità, bisogna ridurre la popolazione dei cinghiali per evitare che il virus possa espandersi". Lo ha ribadito Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, delegato dal ministro Speranza all'emergenza peste suina, a Radio24.

Costa continua aggiungendo che "questa settimana si procederà ad una posa di recinzioni per contenere il virus. Stiamo monitorando e valutando la situazione c'è preoccupazione, ciò che rischia di più è il settore suinicolo, dobbiamo fare il possibile affinchè il virus sia contenuto e non ci sia trasmissione ai suini altrimenti è un problema per la filiera. Bisogna anche dire con chiarezza che il virus non è trasmissibile da animale a uomo".