Melis, M5S: "Elezioni in Liguria come maratona, partiamo lenti ma raggiungeremo il traguardo"

di Redazione

Sanità pubblica al centro del programma elettorale. Ultimi incontri per la commissione di inchiesta sull'emergenza sanitaria covid-19

Continua a lavorare la commissione d'inchiesta sulla gestione sanitaria dell'emergenza coronavirus in Liguria. Ne abbiamo parlato con Andrea Melis, presidente della commissione e consigliere regionale M5S: "La commissione ha una spada di Damocle, la legistlatura prossima alla scadenza. I lavori sono molto intensi con un paio di incontri settimanali, abbiamo fatto una carrellata dei protagonisti della gestione dell'emergenza. Lo scopo era la ricerca di errori per evitare di ripeterli". 

L'errore più grande? "Assenza di dispositivi di protezione e gestione dei pazienti sul territorio. Su questi dobbiamo concentrarci per evitare errori in caso ci fosse una recrudescenza".

"Tecnicamente la commissione di inchiesta chiude i lavori con una serie di relazioni in consiglio regionale. I gruppi politici faranno le loro considerazioni di tipo politico. Nella sessione di fine mese dei consigli regionali illustreremo i nostri risultati. Il nostro lavoro resterà a disposizione dei gruppi politici per il futuro".

La sanità è uno dei punti cardine del programma elettorale di Ferruccio Sansa: "La sanità pubblica è posta al centro. L'emergenza coronavirus ci ha insegnato che le regioni che avevano struttura territoriale pubblica ben organizzata hanno affrontato meglio l'emergenza. Ils econdo punto è la rivalutazione della sanità sul territorio: Si deve andare men o possibile in ospedale e al di fuori di questo bisogna avere tutte le strutture sul territorio pronte ad accogliere il paziente".

Quale sarà il vostro risultato alle elezioni? "Sono un maratoneta, credo che faremo un percorso lungo anche se il tempo è breve dove all'inizio partiremo un po' più lentametne ma sono convinto che poi alla fine taglieremo il traguardo".