Venerdi, 20 settembre 2019  

Marijuana in bus dalla Spagna a Genova, scoperti i due baby pusher

Un cinese e una genovese rifornivano i clienti, due anni fa il sequestro di 4mila dosi a Sampierdarena
2019-08-20T09:06:29+00:00

Il carico di marijuana a Genova era arrivato in bus, grazie a un corriere romeno giunto apposta dalla Spagna. E i destinatari erano due ragazzi, una genovese di 21 anni e un cinese di 25, quest’ultimo membro di una baby gang del centro storico che rapinava i ragazzi della ‘Genova bene’. A loro sarebbe toccata la distribuzione tra la clientela cittadina. Il giro d’affari è stato smascherato dalla guardia di finanza di Genova, che in questi giorni ha portato a termine un’operazione antidroga iniziata due anni fa, nel 2017.

I militari avevano sorpreso il 45enne romeno in via Cantore con un chilo di marijuana, occultata in un cuscino all’interno di un trolley. Il corriere era stato quindi condannato a un anno e dieci mesi, oltre che a una multa di 3mila euro.

Dalle indagini è poi emerso che la droga, pari a 4.351 dosi, era destinata alla giovane coppia, all’epoca poco più che maggiorenne. Il cinese, tra l’altro, era già stato condannato per associazione per delinquere, lesioni e rapina in quanto membro della baby gang ‘Los Toros’, attiva nel centro di Genova fino al marzo 2014, e detenzione di stupefacenti a fine di spaccio.

Nel corso dell’operazione antidroga sono stati complessivamente sequestrati 4.320 euro in contanti e 4 telefoni cellulari. Rinviati al giudizio i due baby pusher che si avvarranno probabilmente del rito abbreviato.

TELENORD