La geografia secondo Giovanni Toti: in Molise non c'è il mare

di Marco Innocenti

"Aprire le spiagge lì vorrebbe dire al massimo mandare la gente su un fiumiciattolo o un lago"

Nuovo scivolone "geografico" del governatore Toti. Dopo che cinque anni fa, non appena annunciata la propria candidatura alla presidenza della Regione, piazzò Novi Ligure in Liguria, Toti inciampa di nuovo nella geografia, che a quanto pare non dev'essere stata proprio la sua materia preferita ai tempi della scuola. Ospite alla trasmissione di Rete4 "Diritto e rovescio" per parlare di riapertura e fase 2, sotto lo sguardo di un Paolo Del Debbio piuttosto attonito, Toti ha detto testualmente: "Se io apro le spiagge produco un effetto massa di sicuro, cosa che non faccio. Se le apre il mio amico Toma del Molise le spiagge, forse produrrà qualche persona che va sulla spiaggia di un fiumiciattolo o di un lago". Peccato che il Molise si affacci sul mar Adriatico.

Certamente si sarà solo lasciato trasportare dall'enfasi del discorso ma comunque, a scanso di ulteriori inciampi, un veloce ripassino di geografia sarebbe cosa gradita. Sui social, intanto, si è già scatenata l'immancabile ironia.