Condividi:


Genova CityPass, il turismo 2.0 sbarca a Genova

di Marco Innocenti

L'assessore Laura Gaggero: "Con ogni tipo di card il turista potrà personalizzare nei minimi dettagli la propria esperienza turistica"

La 60esima edizione del Salone Nautico è stata anche l'occasione per presentare ai tanti visitatori presenti la grande novità messa a punto da Comune di genova e Camera di Commercio: Il Genova CityPass. "Si tratta di una card turistica - ci spiega l'assessore al marketing territoriale Laura Gaggero - che raggruppa tutta una serie di esperienze in bundle che possono essere acqusitate dal turista personalizzando la propria visita. Risparmia, non fa code e può scegliere la sua esperienza turistica nella nostra città. Quando diamo un pass, lo inviamo anche con una serie di suggerimenti di esperienze da fare anche in autonomia, il QR Code con le mappe che stanno avendo un successo incredibile per entrare nella nostra città. Poi si possono scegliere varie esperienze, dal turismo attivo, alla Genova museale e molto altro ancora".

"Le attrazioni poi saranno sempre in aggiornamento, anche in relazione alle stagioni e agli eventi in programma in quel periodo - prosegue l'assessore Gaggero - Senza dimenticare ovviamente la mobilità, Amt ma anche la mobilità green. Stiamo crescendo come città, vivibile e girabile in modo semplice dal turista e questo è un messaggio forte che vogliamo dare.

"Abbiamo i nostri CityPass classici da 72 ore ma si possono anche acquistare ulteriori servizi turistici facilmente selezionabili da casa, prima dell'arrivo in città. Ci sono ad esempio le botteghe storiche nella sezione cibo attraverso una serie di filtri presenti sul sito. Il turista poi può sapere in anticipo le caratteristiche del servizio turistico che va a selezionare, grazie sempre alle opzioni presenti sul sito, come ad esempio la difficoltà della visita, il fatto che sia consigliato un certo abbigliamento o un certo tipo di calzature oppure se, in quella visita, siano ammessi i nostri amici a quattro zampe".