Genova, un nuovo tetto in vetro per il Mercato Orientale

di Redazione

il progetto di restyling presentato oggi rientra nella convenzione tra il Comune e il Consorzio Mercato Orientale

Genova, un nuovo tetto in vetro per il Mercato Orientale

 Un grande velario luminoso in vetro farà filtrare la luce del sole e valorizzerà l'antica struttura centrale.

È quanto previsto dal progetto di restyling, da circa tre milioni, dello storico Mercato Orientale, di proprietà comunale, aperto nel 1899, con un'estensione di circa 5 mila metri quadri nel centro di Genova, tra via Venti Settembre, via Galata e via Consolazione.

Il progetto rientra nello schema di convenzione tra il Comune di Genova e il Consorzio Mercato Orientale, presentato oggi a Palazzo Tursi.

L'intervento di riqualificazione della struttura, oltre alla copertura, comprende anche il riassetto degli spazi interni in modo funzionale all'attività e alla valorizzazione della struttura stessa.

"Abbiamo ereditato mercati comunali in una situazione di degrado anche strutturale e abbiamo lavorato per il ripristino completo del benessere lavorativo delle strutture - spiega l'assessore al Commercio Paola Bordilli -. Stipuliamo uno schema di convenzione che prevede la partnership tra pubblico e privato nell'ottica di una collaborazione efficace per la realizzazione di interventi attesi da anni".

"L'obiettivo della convenzione - spiega l'assessore ai lavori Pubblici Pietro Piciocchi - è efficientare la struttura, renderla moderna, dare spazi agli operatori che possano rispondere agli attuali standard e, contestualmente, responsabilizzare gli operatori stessi con l'implementazione del modello dell'autogestione, che si fonda sul principio della sussidiarietà orizzontale: quando gli operatori si sentono più responsabili la ricaduta positiva è per tutta la comunità".