Martedi, 16 luglio 2019  

Incidente a Rivarolo, muore in moto a 25 anni: stava inseguendo un ladro

La vittima è Andrea Corsini, figlio di un meccanico: si è schiantato contro un blocco di cemento
2019-05-17T09:36:22+00:00

Incidente mortale verso le 18 in via Rivarolo a Genova: un giovane di 25 anni, Andrea Corsini, si è schiantato a bordo di uno moto da cross mentre inseguiva un ladro in fuga. Inutili i tentativi di rianimare il ferito da parte del 118 e della polizia municipale.

Il ragazzo, figlio di un meccanico della zona, aveva appena assistito alla fuga di un uomo da un negozio di scarpe, rincorso da un dipendente che si è messo a gridare: “Al ladro, al ladro!“. Il giovane, a quel punto, ha deciso di prendere la sua moto sportiva e, senza indossare il casco, si è lanciato all’inseguimento del malvivente in direzione mare. La sua corsa, però, è durata appena 50 metri: a causa probabilmente dell’alta velocità ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato contro un blocco di cemento a lato del marciapiede. La dinamica è comunque al vaglio della sezione infortunistica della polizia locale.

L’impatto è stato violentissimo. Il ragazzo è stato rianimato dai sanitari ma è deceduto dopo alcuni minuti per le ferite riportate. Il padre, proprietario di un’officina, è molto noto a Rivarolo e ha visto il figlio morire sotto gli occhi. Il commesso del negozio di scarpe, visto l’incidente, è stato colto da malore ed è stato portato in ospedale dall’ambulanza della pubblica assistenza di Fegino (nella foto sopra).

Il ladro, un giovane che indossava uno zaino, è ricercato dalla polizia che sta indagando per accertare la dinamica del furto. La squadra mobile sta analizzando le telecamere dell’officina Corsini e del negozio di scarpe per identificarlo. La moto di Andrea Corsini non è stata posta sotto sequestro.

Michele Varì

TELENORD