Genova, nasce Gaslini art Project: arte di strada sul tema del sogno

di Redazione

Il presidente Edoardo GArrone: "Un progetto artistico pensato e dedicato ai bambini e alle loro famiglie". La prima opera Andrea Ravo Mattoni al Padiglione 20

Genova, nasce Gaslini art Project: arte di strada sul tema del sogno

Trasformare alcune parti dell'Ospedale Gaslini di Genova in "tele architettoniche" dove artisti internazionali potranno portare un loro contributo con opere di street art dedicate al tema del sogno.

È questo, in breve, "Gaslini Art Project": "un progetto artistico pensato e dedicato ai bambini, alle famiglie, per accompagnarli con l'arte e i colori nel percorso di cura, e al personale ospedaliero che ogni giorno vive l'ospedale. Un intervento che si inserisce perfettamente nel più ampio progetto del Nuovo Gaslini - ha spiegato il presidente Edoardo Garrone - che si appresta a diventare, nella trasformazione funzionale e urbanistica partita un anno fa con l'approvazione del Piano Strategico 2021 - 2025, una città della scienza e della salute per i bambini, dove anche l'arte può fare la differenza nella percezione del contesto di cura".

L'arte, infatti, può fare la differenza anche per aiutare ad affrontare meglio il percorso di cura. "Per ora non ci sono dati scientifici ma non escludo che si possa fare uno studio in questo senso - spiega Renato Botti, direttore generale del Gaslini - ma penso che l'arte, come riempie la vita a chi sta bene possa aiutare molto chi vive un momento di dolore".

L'idea è legata all'immaginario dei più piccoli perché parte proprio da ciò che già si trova su queste pareti. "Vogliamo partire dall'abitudine di trovare nelle macchie dei muri, o nelle nuvole - spiega Cyrille Gouyette, storico dell'arte curatore artistico del progetto - forme umane o di animali".

Il percorso parte dalle emozioni e coinvolgerà i bambini anche attraverso attività collaterali alla realizzazione delle opere. "Ci saranno momenti di incontro con gli artisti - sottolinea Paolo Rovelli, ideatore del progetto - che condivideranno le loro tecniche e i materiali"

 Il primo murales verrà realizzato da Andrea Ravo Mattoni, che partirà dalla parete di 12m x 10m del padiglione 20, dall' 11 maggio per concludere l'opera con la sua firma e l'inaugurazione il 17 maggio.