Genova, imbrattati altri manifesti della coalizione di Marco Bucci

di Edoardo Cozza

Questa volta sui cartelloni del sindaco uscente vergati insulti di vario genere e la "sigla" degli anarchici. Cassibba (Vince Genova): "Sembra vogliano intimidirci"

Genova, imbrattati altri manifesti della coalizione di Marco Bucci

Alcuni manifesti sono stati strappati (quelli del point in galleria Mazzini), altri sono stati imbrattati con scritte offensive e la "firma" del movimento anarchico: nuovi episodi di vandalismo contro i manifesti elettorali della coalizione di centrodestra, che sostiene la ricandidatura del sindaco uscente Marco Bucci. Dopo gli insulti vergati sui cartelloni dell'assessore Paola Bordilli, anch'essa ricandidata, questa volta sono stati presi di mira i manifesti del sindaco uscente. 

Sul punto è intervenuto Carmelo Cassibba, coordinatore di Vince Genova: “Manifesti strappati e insulti, sembra quasi una strategia della tensione per intimidire i candidati della coalizione che sostiene Bucci. Gesti violenti, nel linguaggio e negli atti, ci auguriamo che questi fenomeni ai quali stiamo assistendo da giorni, possano esaurirsi con le registrazioni effettuate e che non diventino una consuetudine per questa campagna elettorale”.