Condividi:


Genova, ha terrorizzato via Prè con due violente rapine in pochi giorni: arrestato

di Alessandro Bacci

Il 36enne senegalese è stato rintracciato dalla polizia grazie alle immagini delle telecamere

I poliziotti del Commissariato Prè hanno arrestato l'autore di due violente rapine compiute a Genova. In manette è finito un uomo di 36 anni, di origini senegalesi. Il primo episodio è avvenuto a gennaio in via Prè. La vittima, un uomo di 36 anni genovese, ha fermato una volante in Via Gramsci raccontando che due persone lo avevano ferito a un gomito con un coltello per prendergli il cellulare.

Il secondo episodio è di febbraio scorso, sempre in via Prè. In questo caso a fermare la volante è stato un genovese di 38 anni: agli agenti ha detto di essere stato accerchiato, insieme ad un amico, da un gruppo di persone dopo essersi avvicinati a un pusher per comprare 50 euro di hashish. In pochi secondi i due sono stati minacciati con un coccio di bottiglia per farsi consegnare tutti i soldi. Al rifiuto dei due, uno del gruppo ha infilato le mani nelle tasche della giacca del 38enne prendendogli il cellulare.

Entrambe le scene sono state riprese dalle telecamere di sorveglianza: grazie ai frame le due vittime hanno riconosciuto il loro aggressore.