Condividi:


Genova, gli abitanti di Begato: "Basta traffico: due ore per fare casa-scuola"

di Gregorio Spigno

L'iniziativa di quartiere è stata organizzata in via Maritano, per protestare contro la chiusura della stessa. "Vogliamo solo spostarci in pace"

Nella mattinata di oggi, alcuni abitanti di Begato si sono riuniti per un flash mob in via Maritano.

Il motivo porta al problema della viabilità che, da ormai parecchio tempo, colpisce tutta la Valpolcevera. Un'iniziativa di quartiere, portata avanti da mamme rappresentati di classe e altri organizzatori, alla quale hanno preso parte anche svariati consiglieri comunali per far sentire la propria vicinanza.

"Abbiamo tanto disagio con il traffico nella zona: è ovvio che i bambini arrivino in ritardo a scuola. Abbiamo chiesto, tramite una petizione, uno spostamento di 15 giorni per la chiusura di via Maritano. La nostra voce non è stata ascoltata: vogliamo solo spostarci in santa pace, non passare due ore nel traffico". 

"I bambini chiedono il controllo delle strade: sono rimasti traumatizzati dal crollo del ponte, e di recente hanno visto effettuare dei lavori di urgenza che gli ha riportato alla mente il pericolo di percorrere i ponti. Tanti bambini hanno disegnato un ponte e hanno chiesto al Sindaco di controllare tutta la viabilità". 

E proprio i bambini hanno preparato delle lettere, attraverso le quali hanno espresso le loro richieste nei confronti del Sindaco Bucci.