Condividi:


Genoa-Benevento, per venti minuti è Pandev-show poi al Ferraris finisce 2-2

di Marco Innocenti

Campani due volte in vantaggio con Viola su rigore e con l'ex Lapadula. Per il Grifone ci pensa il macedone che arriva a quota 100 goal in Serie A

Negli ultimi giorni non si è fatto altro che parlare di SuperLega e così Genoa e Benevento decidono di mostrare a tutti cos’è il bello del calcio, con venti minuti iniziali di fuochi d’artificio. Pronti, via e i campani trovano il vantaggio: Radovanovic si aggancia in area con Lapadula e lo stende, per Pairetto non ci sono dubbi e Viola può andare dal dischetto. Palla sotto l’incrocio e il rigore perfetto è servito. Dopo appena 3 minuti, la gara si mette subito in salita per il Grifone.

Ma il Genoa ha un Pandev nel motore e quando il macedone è in serata di grazia non ce n’è proprio per nessuno. E poco conta se il goal arriva su uno svarione clamoroso della difesa ospite, con Barba che si dimentica di rinviare, serve un assist al bacio per l’attaccante rossoblu che devo solo appoggiare in fondo al sacco il pallone dell’1-1.

Lapadula però ha una gran voglia di far male alla sua ex squadra e così prima porta a spasso mezza difesa e poi lascia partire un fendente che non lascia scampo a Perin: 2-1, Benevento di nuovo in vantaggio. E siamo solo al 14’ del primo tempo. Lo show personale di Pandev però non è ancora finito e così, al 20’, arriva la doppietta che regala al macedone il centesimo goal in Serie A: palla ben lavorata da Zappacosta al limite dell’area, un rimpallo la fa arrivare sui piedi dell’attaccante rossoblu che prima la difende benissimo e poi, da posizione piuttosto defilata, lascia partire una rasoiata a pelo d’erba che si insacca sul palo lungo.

Il resto del primo tempo è decisamente meno spumeggiante ma lo spettacolo offerto fino a metà frazione dalle due squadre (o almeno dai due attacchi) è da applausi. Nella ripresa, lo spartito è decisamente più simile a quello della parte finale del primo tempo che non dell’inizio di gara. Il Genoa sembra più in palla ma la prima occasione netta capita al Benevento con un colpo di testa di Gaich che accarezza l’esterno della rete. Alla fine, il pareggio accontenta più il Genoa che il Benevento ma almeno non scontenta nessuno.