Tags:

genoa ballardini napoli

Genoa, Ballardini coi piedi per terra: "Potevamo gestire meglio il pallone"

di Marco Innocenti

La vittoria non esalta il tecnico che, nella sua analisi, punta a spegnere gli eccessivi entusiasmi

Non può che fare un po' il pompiere, Davide Ballardini. Dopo la sorprendente vittoria per 2-1 sul Napoli, il rischio può essere infatti di sentire fin troppi complimenti per il suo Genoa e così, ecco che il tecnico rossoblu va alla ricerca del proverbiale pelo nell'uovo: "Il Genoa, in questa partita, per me poteva anche essere più bravo nella gestione della palla - ha detto a Dazn - Giocavamo contro una grande squadra ma noi sappiamo anche gestire meglio il possesso. Stasera non eravamo così brillanti e lucidi, lo siamo stati solo a tratti. Stiamo dimostrando di avere giocatori molto seri, di essere squadra e dentro lo spogliatoio ci sono giocatori di qualità. E questo è quello che viene fuori".

"Noi in fase difensiva siamo molto attenti - ha aggiunto - Siamo bravi a coprire il campo e siamo aggressivi. Il Napoli ti viene a chiudere ma noi siamo stati bravi nella pressione su chi ha la palla e chi può riceverla. La chiave di questo nuovo momento del Genoa sono i giocatori, le persone che hai nella squadra. Qui ho a che fare con ragazi seri, che ci tengono e quindi quando ti confronti con ragazzi che hanno voglia di dare il meglio, poi l'allenatore si esalta perché insieme a loro durante la settimana vede attenzione, intensità ed esaltazione delle qualità individuali. Partita perfetta? Adesso non esageriamo ma abbiamo certo fatto una partita molto buona, contro un avversario che ha una rosa con cui potrebbe vincere il campionato. Il Genoa ha fatto una partita di grande attenzione, ma può migliorare ancora su certi aspetti".