Coronavirus, Gravina: "Chiesta la disputa delle partite a porte chiuse, annullati gli stage di Mancini"

di Maria Grazia Barile

45 sec

Il presidente della Figc: "Inter-Ludogorets a San Siro senza pubblico"

 

A margine del Consiglio federale di oggi,  il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha fatto il punto sull'emergenza coronavirus con particolare riferimento al calcio e alla dispute di gare nazionali e internazionali: “Abbiamo annullato gli stage richiesti dal ct azzurro Roberto Mancini; ci riaggiorneremo per effettuarli in un secondo momento. Ci siamo impegnati anche a dare un supporto ai nostri campionati, con rispetto dell’indipendenza delle leghe. Abbiamo pertanto rinviato le prossime due giornate dei gironi A e B della Serie C, oltre ad alcune partite di Serie B in ordine alle decisioni del Ministero della Salute sulle attività sportive in determinate regioni. Ho inoltrato al ministro Roberto Speranza una richiesta ufficiale per quel che riguarda Inter-Ludogorets e siamo in attesa di un riscontro, peraltro già annunciato, positivo per la disputa a porte chiuse a San Siro. Richiesta inoltrata anche per le partite di Serie A”.