Chiavari, bilancio preventivo Asl 4: "Mancata approvazione è solo atto tecnico"

di Marco Innocenti

"Contabilizzati 6 milioni per emergenza covid. Se questi costi fossero stati indicati fuori dal bilancio di previsione, sarebbe risultato in pareggio"

Chiavari, bilancio preventivo Asl 4: "Mancata approvazione è solo atto tecnico"

"Non si tratta di una bocciatura ma di un atto tecnico inevitabile viste le caratteristiche del Bilancio preventivo adottato dalla precedente direzione aziendale il 31 dicembre 2020". Così il direttore amministrativo Luigi Bertorello, e il direttore della struttura complessa Bilancio e contabilità Nicola Conte, sulla vicenda che riguarda la mancata approvazione del Bilancio di previsione 2021 di Asl 4. "Il documento chiude con un saldo negativo, e trattandosi di un bilancio di previsione, non è quindi tecnicamente approvabile - si legge in una nota dell'Azienda sanitaria di Chiavari - In piena trasparenza e secondo le stime disponibili in allora, la direzione aziendale precedente ha contabilizzato in sede previsionale 6 milioni di euro di costi per la gestione dell'emergenza Covid, relativi al solo primo semestre dell'anno. Tale quota di disavanzo, non coperta da specifici finanziamenti, rende pertanto non approvabile il bilancio previsionale stesso".

Infine, poiché nel linguaggio comune "buco di bilancio" indica una situazione di perdita inaspettata, si precisa che in questo caso la situazione è esattamente opposta: l'Asl, infatti, ha segnalato in anticipo in varie sedi e ufficializzato in più occasioni, la necessità di risorse specifiche per coprire l'emergenza Covid. Qualora i costi Covid fossero stati indicati al di fuori del bilancio di previsione, il bilancio sarebbe risultato in pareggio e quindi approvabile.