Aveva violentato quattro donne: arrestato prima della fuga verso la Tunisia

di Redazione

Ha provato a imbarcarsi nel porto di Genova ma è stato bloccato dalla polizia

Avrebbe violentato quattro donne, in Francia, fra il 1° giugno del 2014 e l'11 maggio del 2019, spacciandosi per poliziotto e costringendo le donne, tutte prostitute adescate nei dintorni di Cannes, ad avere rapporti con lui sotto la minaccia di violenze e ricatti di vario genere. Maourad Jeridi, questo il nome del 31enne francese arrestato sabato dalla Polizia di Genova, aveva cercato di trovare rifugio a Genova, scappando in auto dalla Francia dove la Polizia stava stringendo il cerchio intorno a lui. Varcata la frontiera all'alba di venerdì a bordo della sua auto, una Bmw X5, aveva acquistato un biglietto sulla prima nave in partenza da Genova per la Tunisia proprio sabato pomeriggio.

In attesa dell'imbarco, l'uomo aveva preso una stanza in un albergo della zona di Sampierdarena, sperando di far perdere le proprie tracce ma, grazie alla collaborazione fra le forze di Polizia francesi e italiane, la sua auto veniva trovata a poca distanza dell'albergo e così, nella mattinata di sabato, un blitz degli agenti della Squadra Mobile, in collaborazione con i colleghi della Digos, della Polizia di Frontiera Marittima di Genova e con la partecipazione di personale della Polizia Nazionale Francese, arrivati a Genova nelle prime ore del mattino, permetteva di catturare l'uomo, colto con i bagagli già pronti per la fuga.

Dopo l'arresto, l'uomo è stato portato presso il carcere di Pontedecimo mentre la sua auto è stata sottoposta alle analisi di rito, alla ricerca di prove che possano risultare utili alle indagini della Polizia francese.