Condividi:


Zona arancione nel ponente, Toti: "Possibili misure più restrittive ma solo su singoli comuni"

di Marco Innocenti

"E' una possibilità ma non la applicheremo a tutta la provincia"

"E' possibile che qualche ulteriore misura di contenimento del covid si renda necessaria, soprattutto nelle zone del ponente se la pressione sulle strutture sanitarie dovesse aumentare". A dirlo è il presidente Giovanni Toti nel corso della riunione del Consiglio Regionale. "Non voglio nemmeno drammatizzare oltremisura l'incidenza del virus - ha aggiunto Toti - in quella zona che va dal confine con la Francia fino alla città di Sanremo. L'incidenza media della nostra regione nella terza settimana di novembre, al picco pandemico, è arrivata a sfiorare 8/9 su 10mila e in quella zona siamo intorno a 4/5 su 10mila. E' la metà di quella raggiunta nel periodi di picco ma sta producendo un significativo afflusso verso i nostri ospedali. Torneremo a prendere una decisione col ministero, alla luce di un flebile cambio di pressione sui nostri ospedali".

"Abbiamo immaginato la possibilità - ha specificato Toti - di prendere misure più restrittive probabilmente non sull'intera provincia del ponente ma solo su alcune località dove l'incidenza dovesse salire rispetto ai numeri che ho citato. Bisogna però ricordare sempre che sulle frontiere non abbiamo alcuna competenza".